Alla scoperta del patrimonio industriale genovese

A fianco del patrimonio antico, artistico e tradizionale, ne esiste un altro che merita di essere visitato, conosciuto, scoperto e capito dagli studenti: il patrimonio industriale, lavorativo e imprenditoriale del nostro territorio. Si tratta di quel patrimonio che racconta luoghi e tecniche produttive, aspetti che hanno avuto, nel caso di Genova e della Liguria, una rilevanza a livello internazionale in numerosi periodi storici.

L’archeologia industriale è un insegnamento altamente trasversale poiché per capire e conoscere i processi del lavoro, dell’industria e dell’artigianato entrano in gioco diverse materie come storia della tecnologia, storia dell’economia, scienza dei materiali e delle risorse naturali, sociologia, urbanistica, scienze ambientali e gestione dei beni culturali. In molte città europee ed italiane archeologia industriale, patrimonio industriale e cultura d’impresa vengono valorizzati e diffusi in modo strutturato e attraverso iniziative di turismo culturale industriale.

Cosi come il Museo della Carta, l’Associazione InGE (Associazione per la Promozione e la Diffusione della Cultura e del Patrimonio Industriale a Genova e in Liguria) si occupa di studiare, attivare e promuovere iniziative e percorsi volti a raccontare e valorizzare l’identità e la storia del lavoro e dell’impresa territoriale.

Proposta Didattica sul Patrimonio Industriale di Genova

Museo della Carta di Mele e Associazione inGe propongono un percorso didattico e conoscitivo congiunto, unico in città e di grande importanza per gli studenti che debbano:

– orientarsi verso le scuole superiori (scuole secondarie di primo grado)

– affacciarsi al mondo del lavoro (scuole secondarie di secondo grado)

Si tratta di una giornata alla scoperta della storia dell’antico porto di Genova e del suo funzionamento tra l’Ottocento e il Novecento e dell’antica manifattura cartaria genovese, eccellenza europea dei secoli XVII-XVIII.

Durante la prima parte della giornata, gli studenti visiteranno l’area dell’antico porto di Genova attraverso il percorso di archeologia industriale Di Molo in Molo promosso dall’Associazione inGE, scoprendo come era organizzato e come funzionava un porto nell’Ottocento-Novecento. Insieme alla storia, impareranno a leggere il paesaggio, a immaginare suoni, rumori e storie del lavoro, a riflettere sul rapporto uomo‐macchina, così forte nei secoli passati e così cambiato oggi con la rivoluzione digitale e dell’automazione.

Durante la seconda parte dell’attività è prevista la visita al Museo della Carta di Mele, suggestivo esempio di archeologia industriale recuperato e attivo nella produzione di carta artigianale. Ciascun partecipante potrà anche produrre con le proprie mani un foglio di carta secondo le antiche tecniche che resero Genova famosa in tutto il mondo per la produzione di questo pregevole materiale.

Programma e prenotazioni alla scoperta del patrimonio industriale genovese

L’attività è svolta ogni primo mercoledì del mese, previa prenotazione tre settimane prima (indicando numero di cellulare e mail di tutti gli accompagnatori) all’indirizzo museocartamele@comune.mele.ge.it e in copia a info@inge-cultura.org.

Mattina (09.30-12.00)
Percorso guidato Di Molo in Molo. Appuntamento di fronte al Galata Museo del Mare, Calata Ansaldo De Mari. Contributo: donazione libera della classe per il progetto “Di Molo in Molo” + 2 Euro a persona (studenti e accompagnatori) per rimborso spese affitto audioguida.

Pranzo al sacco libero ‐ area porto antico o Museo di Mele (12.00 – 14.00)

Pomeriggio (14.00-15.30)

Visita guidata al Museo della Carta di Mele. La visita guidata comprende la realizzazione di un foglio in carta a mano.
Contributo: 5 Euro a studente (accompagnatori gratis fino a 5)
Servizio transfer: È disponibile un servizio navetta da prenotare almeno due settimane prima della visita. Il prezzo è 200,00 euro complessivi.


Il museo risulta provvisto esternamente di un’ampia area verde in cui è possibile pranzare al sacco.


 

MUSEO DELLA CARTA DI MELE
Via Acquasanta 251
16100 - Località Acquasanta - Mele (GE)
P.IVA 02294880998