Navigation Menu+

Cartiere oggi

La storia del nostro territorio è in gran parte legata all’antica produzione della carta che ne ha caratterizzato lo sviluppo nel corso dei secoli fino a pochi decenni fa. Oggi le cartiere rimaste in attività sono poche: alcune di esse sono state interessate da un positivo processo di riconversione produttiva o da un recupero abitativo. Per altre ancora non mancano le premesse per una loro trasformazione utile ad una riqualificazione ambientale del territorio.

DSC07228

Percorrendo la valle che conduce al Museo della Carta, si può osservare come molte strutture un tempo adibite a cartiere, siano oggi trasformate in complessi residenziali e mostrino ancora elementi architettonici caratteristici degli opifici da carta.  Esempio  tra tutti le finestre, che riproducono le persiane degli antichi essicatoi, originariamente posizionati ai piani alti delle cartiere. La molassa, oggi collocata come monumento nella piazza centrale del paese di Mele è diventata simbolo dell’arte cartaria.  Mentre l’acqua, componente naturale, costante presenza su tutto il territorio ricorda l’importanza fondamentale che ebbe per lo sviluppo dell’economia e della vita in questa valle.

 edifici nuovi grasso